Austria, 41 anni di abusi sulle due figlie disabili Indagato un 85enne: violentò pure la moglie

Un uomo avrebbe tenuto prigioniere per 41 anni le due figlie con disabilità mentali e avrebbe abusato di loro ripetutamente. La notizia è riportata sul quotidiano <em>Oberoesterreichischen Nachrichten</em>

Vienna - La polizia austriaca sta indagando sulle dichiarazioni del quotidiano Oberoesterreichischen Nachrichten secondo il quale un uomo ha tenuto prigioniere per 41 anni le due figlie con disabilità mentali e ha abusato di loro ripetutamente. Il padre 80enne avrebbe stuprato le figlie, che ora hanno 53 e 45 anni, dal 1970 al maggio di quest'anno. Il tutto sarebbe accaduto a St. Peter am Hart, un villaggio non distante da Braunau, nella regione dell'Austria superiore. L'ufficiale di polizia che ha riportato la notizia non ha voluto fornire il nome del sospettato o delle vittime.

Il quotidiano austriaco ha riferito che le donne sono fuggite quando il padre non è riuscito a rialzarsi dopo essere stato colpito dalla più grande delle due in seguito all'ennesimo tentativo di stupro. Il caso ricorda quello di Josef Fritzl, l'austriaco che rinchiuse la figlia in una cella senza finestre per 24 anni e la violentò più volte.