Austria, Haider: "Era ubriaco quando ha avuto l'incidente"

La notizia rivelata da Pezner, successore del leader della destra austriaca alla guida del Bzoe: il politico carinziano è morto in un'incidente d'auto nella notte tra venerdì e sabato a bordo della sua auto. Viaggiava a 142 km/h su una strada con limite a 70

Vienna - Al momento dell’incidente in cui ha perso la vita, il leader dell’estrema destra austriaca Joserg Haider era ubriaco. Lo ha reso noto Stefan Petzner, che gli è succeduto alla guida del Bzoe. "È vero che il governatore aveva 1,8 grammi di alcol nel sangue al momento dell’incidente" ha detto Petzner all’agenzia Apa. Si tratta di un valore di quasi tre volte superiore a quello consentito in Austria (0,5). Haider si era schiantato a bordo della sua autovettura nella notte tra venerdì e sabato scorso mentre tornava da una festa organizzata da un suo amico fotografo. Al momento dello scontro la sua auto viaggiava a oltre 140 km all’ora su un tratto di strada col limite di 70 km/h. Parlando oggi alla stampa, Petzner ha detto di essersi sentito obbligato a confermare la circostanza considerate anche le molte voci relative a un possibile stato di ebbrezza dell’ex leader del Partito delle Libertà. Il funerale dell’esponente politico è previsto per sabato prossimo.

Trentamila persone a Klagenfurt A questo punto il caso raggiunge "una dimensione che non riguarda più l’Haider pubblico, bensì l’Haider privato" ha aggiunto Petzner. Un appello che è destinato però a cadere nel vuoto. A Klagenfurt proseguono senza sosta i preparativi per il funerale del governatore. La polizia attende circa 30.000 partecipanti e il governo della Carinzia ha messo a disposizione degli autobus gratis per raggiungere Klagenfurt. La lista degli esponenti politici di primo piano annunciati è lunga: si va dal presidente austriaco Heinz Fischer al cancelliere Alfred Gusenbauer, fino al governatore del Friuli Venezia Giulia, Renzo Tondo. Da domani a venerdì il feretro sarà intanto esposto nella sede del governo regionale; sabato, subito dopo il requiem nella cattedrale di Klagenfurt, è prevista la cremazione.

Funerali in diretta La tv pubblica austriaca Orf trasmetterà live i funerali. Nel frattempo, mentre i popolari e i socialdemocratici si apprestano ad avviare le discussioni per la formazione di un nuovo governo, molti cittadini continuano a depositare messaggi o candele davanti il governo regionale. Ormai sono circa 6.000 le persone che hanno firmato il libro di condoglianze esposto all’ingresso. La versione online del libro conta oltre 14.000 messaggi.