Autista senza patente, tifosi a piedi

La trasferta a Parma si ferma all’autogrill. Brutta e sfortunata avventura per un gruppo di tifosi del Genova per colpa di un autista che guidava un pullman senza patente adeguata e con il mezzo privo di assicurazione e carta di circolazione e con l’apparato misuratore di velocità rotto, ma organizzava trasferta per i tifosi del Genoa in giro per l’Italia. A scoprirlo gli agenti della Polizia Stradale di Parma, domenica scorsa, lungo l’Autostrada del Sole.
Il pullman, gremito di tifosi del Genoa in viaggio per seguire la partita con il Parma, era parcheggiato in una piazzola di sosta per mancanza di gasolio. Agli agenti che si erano avvicinati per prestare soccorso, l’autista ha dichiarato di stare aspettando un collega che portasse una tanica di carburante per poter proseguire il viaggio verso la città emiliana. Viste però le cattive condizioni del mezzo, gli uomini della Polstrada hanno fatto un controllo più approfondito: l’uomo alla guida del pullman è così risultato titolare di una patente categoria B con la sola autorizzazione ad esercitarsi alla guida per i veicoli di categoria D.
Inoltre il mezzo era privo di copertura assicurativa, senza carta di circolazione, non era stato sottoposto a revisione periodica e, infine, non era in funzione l’apparato cronotachigrafo. Il pullman è stato immediatamente sequestrato e trasportato a Parma.
I tifosi, invece, sono stati accompagnati alla stazione ferroviaria, dove, senza poter vedere l’incontro del «Tardini», ne godersi qualche buona trattoria parmigiana, non hanno potuto fare altro che ritornare a Genova in treno.