«Auto-Abertis» l’Anas annuncia una commissione

da Milano

L'Anas istituirà una commissione che valuterà la fusione fra Autostrade e la società spagnola Abertis. Lo ha riferito il presidente dell'Anas, Vincenzo Pozzi: «Domani (oggi, ndr) verrà consegnata una lettera ad Autostrade e nominerò una commissione presieduta dal direttore generale, con economisti di rilievo, la quale dovrà esprimersi sulle risposte che ci verranno formulate dalla società. Poi faremo serenamente una valutazione e trarremo le conseguenze che sulla base dei fatti riterremo necessarie. La valutazione sarà attenta, critica, autorevole e attendibile», ha detto Pozzi al termine della giunta di Confindustria, che ieri ha deliberato l'ingresso del concessionario autostradale nell'associazione. Pozzi ha glissato alla domanda se sia verosimile che Anas possa revocare la concessione ad Autostrade. Autostrade «è quotata. Formuleremo una serie di richieste di informazioni sull'operazione che è in corso. A oggi non ci sono elementi di rilievo. Abbiamo appreso dalla stampa le informazioni e ci dispiace, sarebbe stata gradita una informazione a priori», ha commentato Pozzi.
Per questa mattina è previsto un incontro sulla fusione tra Autostrade per l'Italia, titolare della concessione autostradale, e il concedente Anas. L’istituenda commissione tenderà a valutare se dall’operazione emergano elementi critici sugli impegni contrattuali tra le parti, nell’interesse dello Stato e dei consumatori.