In auto all’ospedale pagando il pedaggio

Un’ambulanza che corre verso una grande ospedale, dietro c’è un’auto con i parenti del trasportato. L’autolettiga entra nel piazzale dell’ospedale, l’auto che segue, invece, deve parcheggiare in un’area a pagamento, altrimenti rischia la multa.È paradossale, ma accade al San Martino. La questione è al centro di un’interrogazione presentata in Consiglio comunale da Francesco De Benedictis, della lista Biasotti, che spiega: «Ho raccolto personalmente tante segnalazioni di persone che si sono trovate a pagare il parcheggio nell’area all’interno dell’ospedale San Martino, che il Comune ha trasformato in area blu a pagamento. È un’assurdità. Chi varca quell’area, prima delimitata da una sbarra, lo fa non per parcheggiare la propria vettura e andare a fare shopping, ma per seguire un parente che magari è al pronto soccorso». De Benedictis perciò chiede che l’amministrazione comunale preveda una fascia gratuita per chi si reca per esigenti urgenti nel complesso ospedaliero. Sostiene il Consigliere: «Avere allestito un parcheggio a pagamento, di fatto all’interno dell’area circostante l’opedale è stata una dimostrazione di insensibilità estrema. Come sarebbe segnale di comprensione, per coloro che si trovano in situazioni di disagio, elaborare un meccanismo di accesso preferenziale».