Auto bianche verso lo sciopero negli aeroporti

Taxi fermi negli aeroporti lombardi il prossimo 25 giugno, dalle 8 alle 22, per uno sciopero proclamato dalle organizzazioni sindacali. È prevista anche una manifestazione di protesta. La decisione, spiegano i sindacati, è arrivata dopo la riunione tra i rappresentanti della categoria e quelli delle istituzioni. I tassisti si lamentano per il prezzo della benzina che sale e le tariffe delle auto pubbliche che non lo seguono. «Nel corso di questa riunione - si legge nel comunicato - si è registrata la posizione ferma della Regione Lombardia che non riconoscerebbe il maturato dei costi di esercizio». I rappresentanti sindacali, che si sono detti preoccupati anche per l’aumento dei prezzi del carburante, hanno considerato «non più procrastinabile» un adeguamento economico.
Lo sciopero interesserà i tassisti che effettuano servizio negli aeroporti lombardi. Saranno in ogni caso garantiti i trasporti sociali per anziani, portatori di handicap e malati. A firmare l’apertura delle ostilità numerose sigle sindacali (Sata, Unione Artigiani, Acai, Confartigianato, Agci, Lega Coop, Cci, Fitl Cisl, Uil trasporti, Uti) che parlano di «chiusura sulle elementari necessità di una categoria fortissimamente penalizzata» e giudicano le proposte ricevute «un ulteriore tentativo di procrastinare nel tempo un adeguamento economico ormai non più differibile».