Auto contro un palo: quattro giovani morti in tangenziale a Lodi

Ancora un tragedia sulle strade: i quattro morti avevano un'età tra i 18 e i 21 anni, un quinto ferito gravemente, ne ha 19.L'auto si è schiantata contro un palo della segnaletica  a San Grato, in direzione di Piacenza

Lodi - Quattro giovani hanno perso la vita la scorsa notte, mentre un quinto è rimasto gravemente ferito ed è in ospedale in prognosi riservata, schiantandosi con un'auto Fiat Brava contro un palo della segnaletica all'altezza di San Grato, lungo la tangenziale di Lodi mentre si muovevano in direzione Milano-Piacenza. I carabinieri ritengono che una manovra improvvisa sia alla base dell'incidente stradale. I quattro morti avevano un'età tra i 18 e i 21 anni, mentrer il ferito ne ha 19.

Erano diretti alla discoteca Encanto, a San Colombano al Lambro, nel Lodigiano. Questo a quanto hanno potuto apprendere i carabinieri intervenuti sul posto dopo la chiamata al 112 da parte di automobilisti di passaggio. I giovani sono tutti della zona: Daniele Ferrari, 19 anni risiedeva a Montanaso Lombardo, Marco Zoccolanti, 19 anni e Matteo Biagi, 21, erano di Melegnano, Christian Carpene, 18 anni residente a Castelseprio, nel Varesotto, di fatto domiciliava a Montanaso Lombardo, tutti paesi del Lodigiano.

C'é un testimone dell'incidente stradale. I carabinieri del nucleo provinciale hanno indicato come causa prima dell'impatto la forte velocità. E poi il fondo stradale bagnato. Ma questo testimone oculare aggiunge di più. Sottolinea di aver visto la Fiat compiere un rapido cambio di corsia dalla terza alla prima per poter imboccare, all'ultimo momento la rampa per la prima entrata in Lodi da Melegnano, dove poco prima i giovani avevano visto la partita di calcio Inter-Iuventus a casa di uno di loro. Secondo l'automobilista che era appena dietro la vettura, e che poi si è fermato per cercare di portare soccorsi la causa prima dell'impatto mortale sarebbe la decisione improvvisa di cambiare strada. Comunque non si esclude ancora che la brusca manovra possa essere dovuta a un improvviso malore.