Auto contromano di romeni ubriachi uccide 2 fidanzati

da Verona

Sono in stato di fermo, perché risultati ubriachi, i due romeni che viaggiando con la loro auto contromano hanno ucciso una coppia di giovani fidanzati in moto a Verona. I due, residenti nel Veronese, sono operai, in Italia con regolare permesso di soggiorno.
Sul luogo dell'incidente è arrivato anche il Pm di turno Zenatelli. I fermati sono risultati positivi al test che rileva la percentuale di alcol in chi guida, compiuto dalla polizia municipale di Verona.
I fidanzati deceduti a Verona sono Giulia Biondani di Colognola ai Colli (Verona) e Andrea Cecchele di San Bonifacio (Verona), entrambi di 23 anni. Viaggiavano su una moto Ducati condotta da Andrea, quando sono stati investiti frontalmente dall'Opel Astra di due romeni, G.I., 30 anni, alla guida, e L.B., 34, residente a Verona città.