Auto, è il momento dei super sconti anche per vendere l'usato

Le rilevazioni del sito «Autoscout24»: nel mese di maggio è sceso dell'1,1 per cento, a quota 14.427 euro, l'indice del prezzo medio di un veicolo di seconda mano. Cresce, con l'arrivo della buona stagione, la richiesta di vetture sportive (+3 per cento rispetto ad aprile)

Se vuoi vendere l'auto non ti resta che abbassare il prezzo. Anche i privati fanno i conti con la crisi e vedono diminuire di giorno in giorno il valore del proprio veicolo. Il mercato dell'usato va un po' meglio di quello del nuovo, ma, per vendere, oggi l'unica politica possibile, per tutti, è quella degli sconti.
Nei primi cinque mesi dell'anno, mentre le immatricolazioni di auto nuove subivano un calo del 15 per cento, i passaggi di proprietà di auto usate, in effetti, è aumentato, sia pure del solo 2,7 per cento (dati Aci). Ma pochi vogliono comprare e i tanti che vogliono vendere sono costretti ad abbassare le pretese.
E, infatti, nel mese di maggio è sceso dell'1,1 per cento, a quota 14.427 euro, l'indice del prezzo medio di un'auto usata calcolato da «Autoscout24», sito Internet di annunci di compravendita di vetture. Quest'indice - vero e proprio termometro delle tendenze del mercato, elaborato sulla base delle oltre 300mila inserzioni pubblicate dal sito - ha proseguito in maggio una flessione che dura ormai dal settembre dello scorso anno, quando era a 15.701 euro, accumulando in otto mesi una diminuzione superiore all'otto per cento. Da allora ad oggi, insomma, chi la ha messa in vendita, ha visto calare sempre più la quotazione della propria auto.
Le rilevazioni «Autoscout24» forniscono anche una classifica delle auto più contrattate nel mese di maggio: tra le piccole primeggiano la Fiat Punto, la Mini Cooper e la Fiat 500 (con un'offerta in crescita di ben il dieci per cento); tra le medie Bmw Serie 3, Audi A4, Mercedes Classe C; tra le compatte Vw Golf, Audi 3 e Bmw Serie 1.
Cresce, con l'arrivo della buona stagione, la richiesta di auto sportive (+3 per cento rispetto ad aprile) con un picco del 20 per cento per la Mercedes Slk, modello che
però, contemporaneamente, denuncia il livello massimo di svalutazione (- 5,7 per cento). Crolla, infine, la richiesta per i Suv (-10 per cento), mentre è in lieve calo per tutte le altre categorie, a conferma della generale scarsa disponibilità all'acquisto.