Auto, da oggi incentivi per passare al metano

Dal Comune 350 euro a riconversione E ieri inaugurato il 13° impianto

Vigili urbani scatenati, ieri, per la terza domenica ecologica. Sono state 2.400 le contravvenzioni elevate dagli agenti, in campo dalle 10 alle 18 con cento unità in più rispetto a quelle che prestano normalmente servizio. Lo scorso 22 gennaio, in occasione dell’altro blocco totale della circolazione, furono 1.700 i trasgressori colti sul fatto.
A chi è stufo di dover fare i conti con domeniche verdi e targhe alterne, può essere utile sapere che oggi partono gli incentivi per la conversione delle auto a benzina Euro 1 ed Euro 2 in gpl o metano. L’annuncio è stato dato dal sindaco Walter Veltroni durante l’inaugurazione dell’impianto di distribuzione di metano di Castel di Leva, il tredicesimo a Roma. «Mettiamo a disposizione 350 euro per ogni conversione - ha detto il sindaco - questo permetterà ai proprietari di auto Euro 1 ed Euro 2 di passare al gpl o al metano e ridurre, così, le emissioni inquinanti. Lo scorso anno siamo riusciti a ridurre di un terzo gli sforamenti dei livelli di inquinamento. Un risultato importante. Tuttavia dobbiamo migliorare ancora». Ciascun cittadino potrà prenotarsi per la conversione presso una delle officine autorizzate il cui elenco è pubblicato sul sito www.assessoratoambiente.it. Il costo complessivo della conversione oscilla fra i 1.000 e i 1.500 euro. Una macchina a metano può percorrere 250 chilometri con 7 euro di carburante, mentre una a benzina per percorrere la stessa distanza richiede 19 euro. Non solo, il metano è il carburante meno inquinante in assoluto perché ha un bassissimo livello di zolfo.