Auto in recupero a Francoforte

Il calo dei prezzi del greggio e la mancanza di dati economici hanno bloccato a New York qualsiasi iniziativa di rilievo, limitando i listini azionari a modeste oscillazioni, con gli indici che si sono mantenuti sui livelli di venerdì. La lite giudiziaria tra Guidant (in calo del 4,4%) e Johnson & Johnson (che arretra dell’1% circa) è stato l’unico fatto borsistico di rilievo; trascurati i titoli petroliferi, con Exxon, ConocoPhilips e Chevron che perdono poco più dell’1%. In Europa la flessione del greggio ha favorito i titoli dell’auto, con Bmw e Volkswagen che recuperano oltre il 2%. Un accordo societario ha spinto al rialzo a Francoforte Fresenius Medical Care e Rwe dopo l’annuncio di cessione di rami di attività tra i due gruppi. A Parigi in crescita Havas (più 2,2%) dopo gli ulteriori acquisti effettuati da Vicent Bollorè. A Londra in evidenza Scottish Power (più 3,8%) sulle voci di una possibile offerta da parte della rivale Scottish & Southern Energy e della tedesca Eon.