Auto da sogno e parata di vip alla Mille Miglia 2011. Ci sarà anche Mr. Bean

Al via della corsa, il 12 maggio, anche l'ex<BR> campione del mondo di F1, Mika Hakkinen, e il nipote di Juan Manuel Fangio con la macchina che il nonno usò nell'edizione 1955. Casali, patron della gara: «La Mille Miglia è ormai un simbolo dell'eccellenza del nostro Paese»

Parata di vip in occasione della Mille Miglia, la «corsa più bella del mondo», come amava definirla Enzo Ferrari. Dal 12 al 14 maggio, 375 auto d'epoca si sfideranno lungo lo storico percorso Brescia-Roma-Brescia. All'appuntamento mondiale dell'automobilismo d'epoca non mancheranno volti noti: tra i partecipanti più attesi, Rowan Atkinson, meglio conosciuto come Mr. Bean, e l'ex pilota di formula 1 Mika Hakkinen. Al percorso prenderà parte anche Juan Manuel Fangio Jr., nipote del celebre pilota argentino. Fangio sfilerà per l'Italia con la stessa vettura con cui il nonno si aggiudicò il secondo posto nell'edizione del 1955. A raccogliere lo scettro di Anna Falchi, lo scorso anno madrina dell'evento, sarà la bellissima Madalina Ghenea, reduce dal successo di «Ballando con le stelle».
«Con questa edizione vogliamo superare il successo straordinario di quella dello scorso anno. Perché la Mille Miglia è una vera e propria leggenda che cresce di anno in anno, affermandosi sempre più come simbolo della passione per le auto, per l'avventura, per la sfida. Ma anche come simbolo internazionale del nostro paese e delle sue eccellenze». Con queste parole Alessandro Casali, presidente della Mille Miglia, ha presentato la straordinaria competizione, illustrata ufficialmente questa mattina in Campidoglio alla presenza del vicesindaco Mauro Cutrufo. «La Mille Miglia è una vicenda storica italiana, ha dato il la al made in Italy. È un evento importante, che fa parlare dell'Italia e di Roma», ha commentato il vice primo cittadino.