Auto in sosta parte da sola: coppia travolta

Un'auto senza freni precipita nel piazzale di una proprietà privata, ne sfonda il cancelletto e, in discesa, acquista velocità a motore spento, priva di conducente, falciando una coppia di passanti. Una sequenza da incubo, quasi surreale. Ma finita in tragedia. Vera. Lei, Custode Turdò, settantuno anni, nata a Carunchio (Chieti) ma residente a San Salvo (Chieti), è morta dopo qualche ora di agonia, il marito, Michele Ciccotosto, coetaneo, nato e residente a San Salvo, è ricoverato in prognosi riservata all'ospedale civile di Vasto (Chieti). Il dramma si è consumato alle 12.30 di ieri in Via Istonia a San Salvo. Per cause al vaglio dei carabinieri della compagnia di Vasto (Chieti), una Mercedes classe «A» intestata a E.D.T., 21 anni, una ragazza nata a Termoli (Campobasso), ma residente a San Salvo, improvvisamente si è mossa dal parcheggio cominciando a correre lungo la discesa. Probabilmente a causare la «partenza» è stato un problema all’impianto idraulico. Fatto sta che l’auto, nella sua corsa impazzita ha travolto i due anziani che passavano in quel momento nei pressi del bar «La Sfinge». Subito soccorsi dai Vigili del Fuoco del distaccamento di Vasto e dalle ambulanze del 118, i coniugi sono stati trasportati al «San Pio da Pietrelcina» dove la donna, a causa di lesioni gravissime, è deceduta nel pomeriggio. Serie sono le condizioni del marito. Il veicolo è stato sequestrato dai carabinieri.