Auto vietate tra Foce e Albaro

La diabolica mente creativa che sta dietro alle iniziative comunali in fatto di parcheggi, ha colpito ancora. Questa volta la vittima di turno è la zona del medio levante, dove la scure dei civici fustigatori dei genovesi a due o quattro ruote colpirà tutti coloro che avessero la brillante idea di volersi fermare nella zona «cuscinetto» compresa tra la Zona Blu della Foce e il quartiere di Albaro. E non si tratta di un provvedimento a termine, bensì di un divieto permamente.
Tutti i giorni dalle 7,30 alle 10, infatti, ad esclusione della domenica, agli automobilisti non residenti non sarà più possibile posteggiare o fermarsi. Viene così introdotta, il Comune dice «per disincentivare l’uso delle automobili nell’ora di punta mattinale nelle aree immediatamente limitrofe alla Zona Blu», una Zona a Sosta Limitata così delimitata: via Dassori, via Fasce, via Pozzo (tratto compreso tra via Trento e via Nizza), via Trento, piazza Merani, via Argonne, via Liri, via Piave, corso Italia (tratto compreso tra via Podgora e via Piave), via Podgora, via Nizza, tutte questre strade incluse.
Bontà loro, visto che anche Palazzo Tursi deve rispettare certe regole, dal divieto vengono escluse le seguenti categorie di veicoli: motocicli e ciclomotori ove consentito, veicoli dei residenti nelle strade comprese nel suddetto perimetro che espongono apposito contrassegno Zsl Medio Levante o fotocopia della carta di circolazione, veicoli delle forze dell’ordine, veicoli di soccorso e dei vigili del fuoco, veicoli autorizzati al servizio di persone invalide, veicoli merci esclusivamente negli appositi settori, veicoli dei medici in visita domiciliare che espongono apposito contrassegno.
Ovviamente questa nuova Zona a Sosta Limitata comporterà altri disagi che al momento è possibile solo immaginare e non quantificare. Di certo c’è che coloro che hanno più di un’auto e non intendessero versare il relativo «abbonamento» al Comune, si ritroveranno a mal partito. Anche gli ultimi posti auto liberi, i sopravvissuti, se ne sono andati.