Auto, volata del mercato sulla scia degli incentivi: a febbraio sale del 20,6%

Gli incentivi alla rottamazione, scaduti a dicembre scorso, continuano a spingere in alto il
mercato dell’auto in Italia. Su le immatricolazioni. Bene anche la Fiat sebbene la quota del gruppo sia scesa del 31%

Roma - Gli incentivi alla rottamazione, pur scaduti a dicembre scorso, continuano a spingere in alto il mercato dell’auto in Italia. A febbraio infatti, le nuove immatricolazioni hanno registrato un balzo su base annua del 20,6%, raggiungendo le 200.560 unità. Il forte incremento è legato alla grande quantità di ordini del 2009 ancora inevasi. Le vetture ordinate entro il 31 dicembre 2009, infatti, potranno essere immatricolate fino al 31 marzo del 2010.

Fiat in crescita Fiat Group Automobiles ha immatricolato a febbraio in Italia 62.166 nuove autovetture, in aumento del 16,82% rispetto alle 53.215 consegnate un anno fa. Il gruppo ha tuttavia ha segnato a febbraio una quota di mercato del 31%, in calo rispetto al 31,99% di un anno fa. Tra i singoli marchi del Lingotto, Fiat ha segnato a febbraio una quota del 24,02% (era al 25,01% un anno fa), Lancia ha raggiunto il 4,64% (era al 4,29%) e Alfa Romeo si è attestata al 2,34% (2,69% a febbraio 2009).