Autocertificazione, nuove regole

Dichiarare il falso per non pagare farmaci o visite mediche sarà ora più difficile. E questo perché l’azienda sanitaria locale 4 Chiavarese ha varato ieri, prima in Liguria, un nuovo sistema di rilevazione dei redditi.
«L’obiettivo - hanno spiegato i vertici dell’Asl - è una maggiore responsabilizzazione del cittadino nel momento in cui appone sulla ricetta medica la firma con la quale attesta il diritto all’esenzione dalla partecipazione al costo della prestazione sanitaria per motivi di reddito o di condizione economica». Firma con la quale il cittadino dichiara in pratica di avere un reddito basso e per questo di aver diritto a non pagare il ticket.
Ora il sistema si complica, il cittadino dovrà compilare un speciale modulo di autocertificazione. I modelli saranno disponibili, a partire da domani, presso le sedi distrettuali dell’Asl4 Chiavarese. L’autocertificazione riguarda le condizioni economiche e reddituali che esentano dalla partecipazione al costo sia delle prestazioni farmaceutiche che nelle altre prestazioni sanitarie specialistiche, diagnostiche e di laboratorio.
Bisognerà prendere confidenza alla svelta con il nuovo sistema. I moduli avranno validità fino al 31 luglio di ogni anno. A partire dal primo ottobre, in assenza di autocertificazione sul reddito provata dal nuovo modulo, la sola firma apposta sul retro delle ricette mediche - come si era fatto finora - non darà più diritto alle esenzioni.