È un autogol clamoroso negare spazio alla tv

Non contenta del risultato del referendum sul progetto di porto, la Giunte di Sestri Levante ha deciso dei praticarsi un altro clamoroso autogol negando ad una tv privata nazionale uno spazio pubblico per intervistare i cittadini sestresi. Noi non nutriamo nessuna particolare simpatia per la responsabile nazionale dell'emittente in questione ma ci permettiamo di fare qualche considerazione in merito. Intanto ci pare molto ingenuo non rendersi conto che tentare di tappare la bocca ad una emittente televisiva è il modo migliore per aumentarne il rilievo tanto più che per effettuare intervista a cittadini scontenti non c'è certo bisogno di uno spazio fisico ben definito. Che poi una amministrazione che si dice di sinistra, non accetti la libertà critica è a dir poco singolare a meno che non si voglia con questo involontariamente confermare che «di sinistra» è rimasto ben poco. Ma c'è dell'altro e questa potrebbe essere l'occasione per fare chiarezza. Da anni vanno in onda su una emittente locale servizi invariabilmente elogiativi della giunta della comunità montane (...)