Autogrill ancora penalizzato Crolla ai livelli 2003

La Borsa continua a girare le spalle ad Autogrill. Il gruppo della ristorazione della famiglia Benetton è caduto ieri fino a 8,2 euro, il livello più basso dal 2003, per poi chiudere in ribasso del 3,54% a 8,56 euro. Secondo gli operatori, le vendite sul titolo (che ha ceduto il 9% in tre giorni) sono causate da valutazioni che poco hanno a che vedere con i fondamentali del gruppo, ma riflettono i timori a livello macroeconomico. In una seduta negativa per l’intero settore consumer - fanno notare gli analisti - il malumore è stato alimentato dalle dichiarazioni dell’amministratore delegato di Autostrade, Giovanni Castellucci, che lunedì ha parlato di «un rallentamento generale dell’economia con riflessi sul traffico». Il quadro di mercato per il traffico aereo e di quello autostradale potrebbe risultare peggiore delle attese.