Autogrill corre (+3,1%) in Borsa

da Milano

Un’altra seduta in crescita, dopo quella di lunedì, a Piazza Affari per Autogrill all’indomani dalla decisione di Edizione Holding di trasferire la sua quota di controllo ad una nuova società chiamata Schema34, aprendo a partner industriali il capitale della società di ristorazione che fa capo alla famiglia Benetton. Il titolo è così salito del 3,10 per cento. Secondo quanto annunciato lunedì, Edizione Holding conferirebbe il 57% di Autogrill in suo possesso al nuovo «veicolo societario», una Srl, controllato al 100% chiamato appunto Schema34. Facendo entrare un socio in Schema34, Edizione Holding non perde il controllo di Autogrill e ripete la soluzione di Schema28 che controlla Autostrade assieme ad azionisti come Unicredit, Fondazione Crt, Abertis e Generali. I Benetton guardano ad una crescita all’estero di Autogrill, che potrà avvenire tramite accordi ed acquisizioni, ma anche attraverso l’ingresso di partner nel capitale di Schema34: secondo indiscrezioni i Benetton potrebbero cedere una partecipazione limitata al 10-15% della Srl, il che significherebbe un valore di 200-300 milioni in base alla capitalizzazione di Autogrill in questi giorni. Con la creazione di Schema34, i Benetton completeranno la ridefinizione del gruppo, concentrando in Sintonia le partecipazioni in infrastrutture e servizi (Schema28, Telecom, Grandi Stazioni). Nel frattempo potrebbero raggiungere due obiettivi: trovare il partner che permetta una crescita anche su mercati in cui oggi Autogrill non è presente, o che consenta una ulteriore crescita dove c’è già, da un lato, e dall’altro ottenere nuova liquidità che potrebbe essere investita, forse, anche in Telecom. Ma prima dovrà anche andare in porto l’operazione Autostrade-Abertis.