UN’AUTORITÀ PER OGNI OPPOSIZIONE

Se avete individuato una o più irregolarità dovete solo scegliere a chi indirizzare la vostra protesta, che in termini legali è chiamata opposizione. Per le opposizioni alle controversi stradali è possibile fare ricorso al prefetto o al giudice di pace. In relazione a tale scelta cambia anche il modulo da utilizzare. Anche il ricorso al prefetto comporta il raddoppio della sanzione se non viene accolto. Ma esso rende possibile, nel caso in cui sia respinto, fare un nuovo ricorso al giudice di pace, anche indicando altri motivi di opposizione.