Autostrade e Aiscat pronte alle vie legali

da Milano

Autostrade è pronta a ricorrere alle vie legali contro i tagli ai pedaggi decisi dal governo. Gli adeguamenti tariffari, in vigore da domani, infatti, «non corrispondono a quelli richiesti dalle concessionarie sulla base dei meccanismi previsti dagli atti convenzionali vigenti», spiega la società in una nota. In particolare, Autostrade per l’Italia ha ottenuto un incremento dello 0,67% a fronte di una richiesta del 3,43%. Anche l’Aiscat - l’associazione delle concessionarie - definisce «punitive e poco trasparenti» le decisioni del governo e annuncia iniziative legali.