Autostrade superano la prova d’appello

Torna la neve, tornano i disagi, anche se questa volta non si sono verificate situazioni limite come in occasione dsell’ultima nevicata che aveva paralizzato le autostrade, facendo «prigionieri» per un’intera notte migliaia di automobilisti. Ieri in tarda mattinata sono caduti i primi fiocchi, soprattutto nell’entroterra, anche se nevischio misto a pioggia è sceso anche in città e al livello del mare.
I problemi maggiori si sono però verificati nel pomeriggio, con l’intensificarsi della nevicata, che ha investito soprattutto le autostrade A7 Genova-Milano e A26 Voltri-Santhià, nel ponente ligure. La polizia stradale, già allertata da mercoledì sera anche dalla protezione civile, ha monitorato la situazione, in particolare intervenendo in alcuni punti critici quali il tratto tra Voltri e Casale sull’A26 e quello tra Bolzaneto e Serravalle sulla A7.
Il traffico, intenso anche per la giornata festiva, ha subito notevoli rallentamenti. Gli agenti della Polstrada hanno aiutato anche alcuni automobilisti a montare le catene da neve che è obbligatorio avere a bordo. In serata tuttavia non si registravano situazioni di emergenza né una paralisi totale della circolazione. Questa volta le informazioni e i soccorsi hanno funzionato.