Avanzano i titoli del lusso

Un fine settimana sugli scudi per Piazza Affari, con gli indici in crescita di un altro 1%. Anche l’attività mantiene ritmi sostenuti, che ieri hanno sfiorato i 10 miliardi di controvalore. La domanda, in ordine sparso, ha interessato diversi comparti: da quello bancario ai titoli del lusso. Nel primo svetta Intesa Sanpaolo (più 2,3%) che specula sul futuro di Eurizon, ma riprende quota anche il duo Unicredit-Capitalia; l’approvazione del piano industriale raccoglie interesse per Ubi banca (più 1%). Nel settore del lusso si sono distinte Tod’s (più 3,1%), Bulgari (più 5,3%) e Luxottica (più 2,5%), mentre ritorna l’interesse su Beghelli (più 6,4%) ai progetti di produzione di energia da fonti rinnovabili. Si rafforzano ancora Aem ed Asl. Bene le blue chip, con Fiat in rialzo di quasi il 2%, ai massimi del periodo; ancora giù Alitalia (meno 1%), mentre correggono le vedette del comparto immobiliare, Risanamento ed Aedes.