Aveva adottato 300 bimbi ma per truffare lo Stato

Dopo una fuga durata due settimane Jurgen Ernst Hass, un ex-deputato regionale tedesco di 56 anni, è stato arrestato in Paraguay con l'accusa di aver frodato la legge sulle adozioni cercando di ottenere 30 bambini paraguaiani per beneficiare di sussidi previsti in Germania. Arrestato una prima volta dalle autorità di Asuncion già alla metà del 2005 mentre cercava di realizzare il suo ambizioso progetto, Hass si era perfino conquistato una sua celebrità, al punto che i media gli avevano affibbiato il soprannome di «superpapà». Questo per la singolare attività a cui l'intraprendente si dedica da alcuni anni: adottare bambini provenienti dai Paesi più poveri di Europa, Asia e America, approfittando del generoso sistema assistenziale tedesco. In una intervista in maggio a Der Spiegel, aveva ammesso di aver registrato all'anagrafe dal 2003, come propri discendenti legittimi, più di 300 minori di età variabile.