AVEVATE RAGIONE, CAMBIEREMO

Caro Lussana, in seguito all’articolo pubblicato su il Giornale il 20 gennaio 2008 dal titolo «Borse di studio promesse e non pagate», ho chiesto a Arssu, l’azienda regionale per i servizi scolastici e universitari, di ricostruire l’intera vicenda. Si tratta di questione piuttosto complessa, e difficile da spiegare nella sua interezza, ma che si è comunque finalmente conclusa, pur se con tempi troppo lunghi.
Proprio la consapevolezza che questi tempi non possono ripetersi ci ha spinto ad avviare una riflessione per definire una procedura più snella cambiando le modalità. Mi sembra comunque utile far conoscere ai vostri lettori l’intera risposta del presidente di Arssu Antonio Rossi.
Ringrazio il Giornale per l’ospitalità e la segnalazione.
*Presidente della giunta regionale ligure