Avevo scommesso: non accadrà nulla

Caro Direttore, voglio fare una scommessa con lei: se la vinco, pubblicherà domani questa mia lettera?! Sono quasi sicura (la certezza assoluta è impossibile) che a meno che qualche frangia particolarmente stupida e violenta sfugga al superiore controllo, oggi a Genova non avverranno violenze, e se così sarà, avremo la dimostrazione che se si vuole si può. Questo perchè queste manifestazioni così «spontanee» nate a quanto si dice dalla volontà di difendere i diritti dei diseredati della terra, sono invece ben organizzate e pilotate dai soliti noti alcuni dei quali siedono in Parlamento. Nel momento politico attuale, e con un governo di sinistra, non è politicamente corretto anzi è assolutamente sconsigliabile creare disordini porgendo il fianco a critiche, quindi i facinorosi avranno la consegna «per questa volta no!» salvo a rifarsi abbondantemente alla prima prossima occasione.
Vuol vedere che ci ho azzeccato?