Avio consegna la prima turbina per i motori del super caccia Usa F-35

Avio partecipa alla realizzazione del motore F136 sviluppato da Ge e Rolls Royce, il più avanzato mai
sviluppato per applicazioni militari, con un coinvolgimento che durerà per tutto l’arco di vita del programma e con
responsabilità sia nello sviluppo, sia nella produzione

Avio ha consegnato a General Electric il primo modulo strutturale della turbina di bassa pressione per il motore F136, interamente costruito ed assemblato presso lo stabilimento Avio di Brindisi. L’ F136 è sviluppato dal Fighter Engine Team di cui fanno parte General Electric e Rolls-Royce ed è una delle motorizzazioni previste per il velivolo JSF (F-35 Lightning).

Avio partecipa al motore F136, il più avanzato mai sviluppato per applicazioni militari, con un coinvolgimento che durerà per tutto l’arco di vita del programma e con responsabilità sia nello sviluppo, sia nella produzione; una partecipazione qualificata ad un programma tecnologicamente avanzato, in sinergia con le attività di ricerca Avio nel campo dei materiali non tradizionali e delle metodologie dei calcoli di scambio termico. Il coinvolgimento di Avio conferma la posizione di leadership dell’azienda nel settore dei motori aeronautici e comporta per la propria quota di partecipazione al motore un fatturato potenziale superiore ad un miliardo di dollari tra il 2012 ed il 2030.

Nell’ambito del programma JSF, Italia ed Olanda puntano a costituire un polo tecnologico, manutentivo e logistico europeo. In questo contesto DucthAero, società del gruppo Avio, sta collaborando con la Defence Material Organization olandese alla realizzazione presso Woensdrecht di una maintenance valley per la propulsione del velivolo F-35, dove potrebbero anche essere assemblati i motori (EFACO) delle future flotte. Avio si propone inoltre per il supporto alle attività sul motore presso la Linea di Assemblaggio Finale e Accettazione del velivolo, la cui realizzazione è pianificata presso il Polo Tecnologico e Logistico di Cameri (Novara). Il velivolo F-35 è un caccia multi ruolo di ultima generazione la cui produzione potrà raggiungere le 6000 unità nei prossimi 30 anni. Le prove del motore F136 inizieranno nel 2009, mentre il primo volo a bordo del F-35 Lightning II è previsto per il 2010. Al completamento delle 10.000 ore di test previste, il primo velivolo F-35 Lightning II equipaggiato con motore F136 sarà consegnato al cliente statunitense nel 2012.

Oltre alla U.S. Air Force, Navy, Marines, il velivolo sarà destinato in Italia ad Aeronautica e Marina Militare; il requisito operativo per le nostre Forze Armate di velivoli F-35 in versione convenzionale ed a decollo verticale è pari a 131 unità.