Aviva vende azioni per 10,4 milioni

Bpi

La compagnia britannica di assicurazioni Aviva ha ceduto 10,4 milioni di azioni della Bpi per un controvalore di 116 milioni di euro a seguito dell’accordo per la partnership di bancassicurazione nel settore protezione con il Banco Popolare, l’istituto che nascerà il primo luglio dalla fusione della stessa Bpi con la Banca Popolare Verona e Novara. È quanto si legge in una nota, secondo cui Morgan Stanley ha curato il collocamento. In base all’accordo, Aviva avrà accesso in esclusiva alla rete degli sportelli del Banco e rileverà da Bpi il 50% del capitale di Novara Assicura. Il numero uno di Bpi, Piero Giarda, ha infine annunciato che sarà firmato oggi l’atto di fusione tra l’istituto lodigiano e la Popolare Verona e Novara.