«Avon Running Tour» donne in corsa contro i tumori al seno

La gara, 5 chilometri, in programma il prossimo 30 aprile

Emiliano Leonardi

«Avon Running Tour 2006», la manifestazione podistica tutta al femminile promossa da «Avon Cosmetics» e organizzata in collaborazione con il Centro sportivo italiano, sbarca nella capitale.
L’appuntamento con la «corsa delle donne», che per la prima volta dopo otto edizioni è diventato un momento itinerante che toccherà in totale cinque grandi centri (dopo Napoli, Catania e Roma sarà poi la volta di Verona e Milano) è fissato per il prossimo 30 aprile.
L’evento è stato presentato ieri mattina nella sede del Reale Circolo Canottieri Tevere Remo e ha visto la presenza, fra gli altri, di Franco Mazzalupi, presidente del Csi Roma, Riccardo Viola, presidente del Coni Provinciale, dell’assessore allo sport Attilio Bellucci, del Presidente della Commissione Sport del Comune di Roma Massimo Perifano, del consulente per lo sport capitolino Gianni Rivera, del numero uno di Agensport Anna Paola Concia, oltre ai rappresentanti della casa di cosmetici.
Senza l’assillo del risultato a tutti i costi e all’insegna della solidarietà: «Avon Running Tour 2006» è una corsa di cinque chilometri non competitiva che si sviluppa nel cuore delle città-teatro della manifestazione, i cui fondi di iscrizione vanno a sovvenzionare un progetto a favore... dell’altra metà del cielo. Lo scopo principale infatti, è quello di sensibilizzare i media e l’opinione pubblica su due temi di grande attualità per l’universo femminile, quali la prevenzione e la lotta ai tumori del seno e il sostegno alle donne che sono vittime di violenze all’interno delle mura domestiche.
In ogni tappa Avon devolverà l’introito delle iscritte (dieci euro, che possono diventare la metà per le ragazze che si registrano tramite la propria scuola) a una struttura sanitaria o a un’associazione locale.
Nel caso della Città eterna l’ente beneficiario sarà la «Casa Internazionale delle Donne», un’associazione, appunto, che si occupa delle problematiche del mondo femminile e che opera nella realtà capitolina.
A illustrare la filosofia che ha ispirato la tappa romana ci ha pensato Cristina Quintini, responsabile delle relazioni esterne di Avon Cosmetics.