«Avremo più occasioni per arte e cultura»

Francesco Tadini, gallerista, ha creato uno spazio culturale nell’antica dimora di famiglia, luogo di incontro per artisti e scrittori. Dall’Expo si aspetta una ventata di ottimismo: «La manifestazione sarà un acceleratore di stimoli e fungerà da catalizzatore di occasioni». Milano può tornare a essere capitale culturale del Paese. «Ci saranno molte iniziative - dice - che produrranno progetti di ampio respiro. Arte e cultura non potranno che beneficiarne. Lo stesso discorso vale per lo sviluppo urbanistico».