Avvenire: «Monti ha le carte in regola»

L'Avvenire propone Mario Monti come presidente della Repubblica, ma più che un nome o più nomi, anche «dell'area culturale cattolica», vuole indicare un «criterio» per la scelta del presidente. Il criterio deve essere «il vero metodo Ciampi». Lo propone l'editoriale di prima pagina, firmato da Mario Tarquinio. Il giornale dei vescovi precisa che il «vero metodo Ciampi» è «un percorso lineare, che non implica la ratifica di alcuna soluzione precostituita, ma offre a maggioranza e opposizione l'opportunità di concertare una convergenza attorno a una figura di assoluto valore». E Monti, come viene descritto in un ritratto nelle pagine interne, è «uomo di sensibilità e competenza», «economista di reputazione mondiale», «un signore d’antico stampo» il cui «massimo pregio è l’imparzialità».