Avventurarsi in una catacomba per non fare amicizia con un maiale

Ecco i libri che la redazione cultura del Giornale ha letto per voi e che vi segnala, divisi per categorie serie e semiserie.
DA NON PERDERE
Lettere d’amore a Barbara Leoni di Gabriele D’Annunzio (ES, pagg. 238, euro 23). Epistole piene di desiderio scritte dal Vate a quello che fu uno dei suoi grandi amori. Fondamentali per misurare la forza sensuale del D’Annunzio seduttore e la sua capacità quasi ipnotica di caricare ogni parola d’erotismo.
SE VI FOSSE SFUGGITO
La catacomba molussica di Günther Anders (Lupetti, pagg. 320, euro 18). Libro denso e colto del primo marito di Hannah Arendt. Un dialogo ctonio, quasi misterico, sulla difficoltà del distinguere la verità dalla menzogna e sul coraggio di non farsi schiacciare dalle dittature.
DA OMBRELLONE
La stella del diavolo di Jo Nesbø (Piemme, pagg. 494, euro 19,90). Giallone corposo ambientato in una Oslo che contrariamente ai cliché è arroventata da una delle estati più calde della sua storia. Non fosse per la gran moda dei gialli nordici forse, non lo trovereste in libreria. Però si lascia leggere con gusto. Ottimo per spiagge in cui il sole spacca le pietre.
DA TASCA
Mendel dei libri di Stefan Zweig (Adelphi, pagg. 53, euro 5,50). Un libro piccolo piccolo dedicato a tutti coloro che cercano di costruirsi, con i libri, un mondo parallelo in cui rifugiarsi. Ovviamente, come sa ogni redattore culturale, non funziona mai. Adatto a tasche piccole, bibliofile e un po’ malinconiche.
DA CESTINO
Un maiale per amico di Montgomery Sy (Salani, pagg. 224, euro 13). Vita e avventure di una naturalista che grazie a un cucciolo di maiale (lo alleverà sino a farlo diventare un bestione di trecentoquaranta chili) si crea un nuovo focolare. Leggendo abbiamo finito per essere commossi soprattutto dagli altri poveri umani che hanno a che fare con l’ingombrante bestia desiderando soltanto di farne salsicce.