GLI AVVERSARI

QUI INTER

Mourinho: «Loro

stanchi? Non credo»
«La Lazio è una squadra molto ben organizzata, con un allenatore che non conosco personalmente ma che mi sembra che abbia carattere, che trasmetta un carattere molto competitivo alla squadra, che mi piace». Così José Mourinho, tecnico dell’Inter che staser all’Olimpico affronta la Lazio, parla dei suoi avversari. «Sarà una gara difficile - dice lo “Special One” - Zarate è un giocatore di qualità ma tutta la Lazio è una buona squadra». Mourinho non pensa che conti che la Lazio abbia giovato mercoledì sera 120 minuti in Coppa Italia contro il Milan. Anzi il portoghese fa notare che «solo tre giocatori, Ledesma, Pandev e Rozenhal, hanno giocato tutta la partita». Insomma, secondo Mourinho «la Lazio non ha ragione di essere stanca» e anzi «sarà caricata dalla vittoria a San Siro.
QUI CHIEVO

Bentivoglio:

«Serve un’impresa»
Il Chievo che affronta oggi al Bentegodi la rinata Roma è una squadra con il sorriso sulle labbra. Merito della vittoria di Udine, dopo la quali i veronesi però sanno di non potersi fermare se vogliono provare a salvarsi. «Non possiamo fermarci, vista la classifica dobbiamo essere pronti a fare altre imprese», taglia corto Simone Bentivoglio, centrocampista della squadra di Di Carlo. «Nella Roma tutti i giocatori sono importanti - afferma il giocatore - nessuno escluso. Ha un gioco brillante, che conta su ottimi inserimenti a centrocampo. Basta pensare non solo a Perrotta, ma ad un altro ex dalle qualità di Brighi, che è partito un po’ in sordina e ora si sta rivelando una pedina indispensabile per la formazione giallorossa». Le armi per contrastare una simile armata per Bentivoglio sono chiare: «Dobbiamo essere compatti e concedere il meno possibile. Ci sarà da correre e da soffrire dall’inizio alla fine».