Avvia produzione al largo dell’Alaska

Eni ha avviato la produzione del campo di Nikaitchuq, situato nell’offshore dell’Alaska, nell’area del North Slope, in una profondità d’acqua di circa 3 metri. É il primo campo operato messo in produzione da Eni nelle regioni artiche, con riserve recuperabili stimate in 220 milioni di barili, che produrrà per oltre 30 anni con un picco di 28mila barili di olio giornalieri. Il progetto di sviluppo prevede la perforazione di 52 pozzi, di cui 22 onshore e 30 offshore, questi ultimi perforati da un’isola artificiale. La campagna di perforazione terminerà entro il 2014. L’isola artificiale di perforazione è collegata alle infrastrutture a terra da un fascio di linee interrato, denominato «bundle», che è il più pesante mai installato nella regione artica.