Azienda in fiamme dirigente a giudizio

Non disponendo di adeguate misure per prevenire l’incendio nella fabbrica di bombolette spray Nuova Tecnosol, è finito a processo con l’accusa di incendio, il direttore tecnico dell’azienda di Assago, l’ingegnere Marco Steiner. Il 16 giugno del 2003 nello stabilimento di via Donizetti, scoppiò un incendio di vaste proporzioni che causò la propagazione di un gas derivato dagli idrocarburi usato per la confezione di aerosol. Sull’intera zona gravò a lungo una spessa e soffocante nube nera. Sul posto intervennero vigili del fuoco, ambulanze e forze dell’ordine. L’intera area venne evacuata per evitare che i cittadini potessero respirare l’aria mefitica e la polizia stradale fu persino costretta a chiudere un tratto della tangenziale Ovest. Per fortuna la nube alla fine non provocò danni alle persone, anche se quelli materiali furono piuttosto ingenti. Il processo per quell’episodio è cominciato ieri davanti al giudice della nona sezione penale Anna Introini, dove sono costituite parte civile i titolari di due ditte limitrofe che avrebbero subito danni per circa 8 milioni di euro. Il processo è stato poi aggiornato al 16 ottobre.