Gli azionisti approvano ricapitalizzazione da un miliardo di dollari

I principali azionisti di De Beers, primo produttore mondiale di diamanti, hanno approvato un piano di ricapitalizzazione, del valore massimo di un miliardo di dollari, destinato a ridurre l’indebitamento di gruppo (3,5 miliardi). Lo annuncia la società, aggiungendo che la britannica Anglo american plc (45% del capitale), la famiglia sudafricana Oppenheimer (40%) e il governo del Botswana (15%) hanno approvato le linee principali dell’aumento di capitale riservato. De Beers ha chiuso il primo semestre dell’esercizio in corso con un utile in calo del 99% a causa del crollo dei prezzi dei diamanti.