Aznavour L’«istrione» diventa ambasciatore armeno

«L’istrione», come si definisce nella sua più celebre canzone in italiano, ha scelto un nuovo palco, quello della diplomazia. Charles Aznavour, cantautore e attore francese che compirà 85 anni il prossimo 22 maggio, è stato nominato ambasciatore di Armenia in Svizzera e presso le organizzazioni internazionali con sede a Ginevra. Lo ha fatto ancora una volta per la sua Armenia. Nato nel 1924 a Parigi da genitori armeni, Shahnour Vaghinagh Aznavourian - questo il suo vero nome - ha da sempre coltivato un forte legame con il suo Paese d’origine. Nel 1988 fu accolto da cori di gioia al suo arrivo in areoporto: visitò in lungo e largo il Paese devastato dal terremoto che il 7 dicembre di quell’anno fece 25mila vittime, fondò il comitato «Aznavour per l’Armenia», che raccolse fondi per la ricostruzione. Tra le iniziative, la canzone «Pour toi, Armenie» (Per te, Armenia), registrata con 90 voci di personaggi dello spettacolo, cantanti e attori francesi, e che vendette oltre un milione di copie. Nel 2004, per i suoi 80 anni, fu nominato «eroe nazionale», dal 2001 una piazza della capitale Erevan porta il suo nome e custodisce una statua che lo raffigura. Nel dicembre 2008 arrivò la cittadinanza onoraria.