Azzurra del tiro trovata positiva

Doping nel tiro a volo e a essere pescata ai controlli è l’azzurra Paola Tattini, specialista della fossa olimpica. La Tattini è risultata positiva a un controllo estemporaneo eseguito dopo la gara del gran premio di fossa svoltasi il 19 marzo a Vergano di Rimini. Le analisi, eseguite a Barcellona nel laboratorio del Comitato olimpico internazionale, hanno trovato tracce di metropololo (un betabloccante) e di idroclorotiazide. Paola Tattini gareggia per la società ravennate Madonna del Bosco. La notizia della positività - o della non negatività, come vuole il linguaggio burocratico - è stata confermata dall’ufficio stampa del Coni.