Le azzurre ancora a picco Il bronzo va alla Turchia

L’Italia finisce l’Europeo ai piedi del podio, sconfitta nella finale per la medaglia di bronzo, al tie-break dalla Turchia, che ha replicato il successo colto a Monza nella prima fase. Delusione e diversi volti tristi nella squadra italiana, che ha giocato in maniera decisamente più incisiva e convinta rispetto alla semifinale con la Germania. Ma non è bastato. A freddo si potranno fare tutte le cosiderazioni per un risultato inferiore alle attese, ma che ribadisce l’appartenenza all’elite continentale delle azzurre. L’Italia ha iniziato il match in maniera non esaltante, poi il suo rendimento è cambiato. Soprattutto nel secondo set, ma anche nella seconda parte del terzo le campionesse uscenti hanno mostrato di avere un grande repertorio difensivo. Purtroppo l’attacco non ha funzionato con continuità. La Turchia, allenata dal brasiliano Marco Aurelio Motta, sulla panchina italiana dal 1992 al 1995, ha dimostrato di essere squadra di grande qualità. Del resto il suo cammino è stato un crescendo, dalla sconfitta con la Croazia si è passati alle vittorie con Italia e Russia, alla splendida e sfortunata semifinale persa di misura con la Serbia, alla conquista di questa medaglia. L’Italia in vantaggio per 2-1 non ha trovato più il bandolo del gioco, è stata rimontata e ha ceduto abbastanza nettamente nel quinto set. Da domani sarà tempo di bilanci, per programmare il futuro e trovare la strada giusta per acquisire la qualificazine al torneo olimpico.
«Peccato siamo arrivati vicini ad una medaglia, ma non l’abbiamo presa», ha detto il tecnico azzurro Massimo Barbolini. «Prima della gara con le ragazze ci eravamo detti quanto fosse importante salire sul podio, anche per prendere un bronzo. sarebbe stato un bel risultato, ci abbiamo provato con tutti i mezzi, ma non ci siamo riusciti - ha aggiunto -. La Turchia ha meritato è stata più lucida nei momenti difficili, noi invece abbiamo trovato tantissima difficoltà in attacco.».
Il titolo europeo è andato alla Serbia che ha bissato quello maschile battendo la Germania 3-2