Gli azzurri a scuola di Comune

Corsi intensivi per aspiranti candidati alle elezioni comunali di primavera: li organizza Forza Italia in due sessioni, martedì prossimo e il giorno 13, sempre alle 20 e 45, alla sala Barabino del Teatro della Gioventù (accesso da via Giuseppe Macaggi). Per realizzare l’iniziativa si è particolarmente impegnato il commissario metropolitano di Forza Italia, Roberto Cassinelli, che spiega fra l’altro: «I due incontri sono rivolti a coloro che hanno già offerto ufficialmente la propria disponibilità a candidarsi alle prossime elezioni amministrative, per Comune, Provincia o Circoscrizioni. A fronte dei 50 posti in lista che corrispondono all’insieme dei consiglieri comunali da eleggere a Genova - precisa ancora Cassinelli - abbiamo già ricevuto 75 candidature. E stiamo raggiungendo quote elevate anche per le circoscrizioni. Meglio abbondare, anche in questo caso. In ogni caso, vuol dire che la proposta di Forza Italia è capita e competitiva».
Il coordinatore metropolitano annuncia anche l’elenco dei «docenti». Dopodomani ci sarà, innanzi tutto, Antonio Agliata con l’argomento «Brevi cenni sulla comunicazione elettorale». Seguiranno Lorenzo Dini con «Il programma di Forza Italia» (prima parte), Pasquale Ottonello su «Le nuove municipalità», Guido Grillo per «Lo sport, il turismo e i lavori pubblici», Pierluigi Vinai sui «Servizi sociali», Raffaella Della Bianca «La piccola impresa», e Matteo Rosso con «La sanità». Concluderà Roberto De Lorenzis con «Le funzioni di Comune e Provincia in tema di lavoro». Martedì 13 saranno questi i relatori: Gigi Gallo, «Il programma di Forza Italia» (seconda parte), Giuseppe Costa «Le aziende e i servizi comunali», Stefano Messina «Il porto e le infrastrutture», Nicola Pizio «L’integrazione e l’immigrazione», Andrea Bruni «Il commercio», Remo Viazzi «La cultura» e Giuseppe Cecconi con «L’Amt». Interverranno anche i candidati sindaco e presidente della Provincia, Enrico Musso e Renata Oliveri. Lo scopo dell’iniziativa è quello di far sì che i cittadini che saranno inseriti nelle liste di Forza Italia possano ampliare le proprie conoscenze sulla vita politica, sociale ed economica della città, «in modo che - conclude Cassinelli -, quando saranno chiamati a farlo, avranno ogni mezzo per poter contribuire alla sua amministrazione».