B. Lombarda e la «super Sgr»

Unire le forze di Capitalgest e Grifogest così da aumentare la penetrazione di Banca Lombarda nel mondo del risparmio gestito. Dopo l’annuncio atteso per oggi al termine di un consiglio di amministrazione chiamato a porre quello che promette di essere un nuovo tassello strategico della crescita del gruppo bresciano, l’amministratore delegato Corrado Faissola potrebbe andare in cerca di sinergie anche tra le due Sgr. Un’opzione che il banchiere starebbe accarezzando da qualche mese anche se al momento non c’è nulla di definitivo, complice l’esigenza di soppesare i vantaggi di un eventuale matrimonio tra Capitalgest e Grifogest rispetto all’opportunità, anche commerciale, di mantenere autonome due Sgr caratterizzate da una differente vocazione geografica. Simulazioni che potrebbero però tradursi in qualche indicazione, almeno di prospettiva, nel prossimo piano industriale che Banca Lombarda dovrebbe illustrare al mercato nel mese di dicembre.