Baby gang, arrestato il presunto assassino di Rhys

La polizia britannica ha arrestato un quindicenne per l'omicidio di Rhys Jones, ucciso a soli 11 anni con un colpo di pistola mentre giocava a calcio

Liverpool - La polizia britannica ha arrestato un ragazzo di quindici anni per l’omicidio del piccolo Rhys Jones, lo studente di undici anni ucciso con un colpo di pistola la settimana scorsa mentre giocava a pallone a Liverpool. Lo riferisce la televisione britannica Sky News.

Rhys era nel posto sbagliato Rhys Jones è deceduto alla fine di una partita di calcio, davanti ad un pub nel quartiere di Croxteth, quando un teenager incappucciato in bicicletta ha sparato tre colpi di pistola all’impazzata. Una pallottola l’ha colpito di rimbalzo al collo. A detta della polizia Rhys si è trovato al posto sbagliato nel momento sbagliato. Il pistolero doveva in effetti sparare ad un altro: ad un teenager affiliato ad una gang rivale, per una disputa su una ragazza.

La guerra tra gang Nella zona dove l’undicenne è stato ammazzato due gang si fanno la guerra: i Nogga Dogs e i Croxteth Crew. Già l’anno scorso in questa faida c’è scappato un morto. Il killer farebbe parte della gang di Croxteth Crew. Uno dei suoi capi gli avrebbe ordinato di sparare ad un membro della gang rivale che gli aveva soffiato una ragazza.