Baby gang in azione ma arriva la polizia

Coltello alla mano, due 16enni stranieri se la sono presa con tre ragazzi italiani di 13 anni, cercando di rapinarli del portafoglio e del telefonino. Sul posto però è arrivata una pattuglia delle volanti che ha bloccato i due giovani e ha sventato il tentativo di rapina. Le baby gang tornano in azione, quindi? Pare proprio di sì. Tuttavia l’intera vicenda è ancora in fase di chiarimento da parte della polizia che si è riservata di valutare in maniera approfondita l’accaduto. I fatti sono successi giovedì pomeriggio, poco prima delle 18, tra quel groviglio di strade che comprendono le vie che vanno da via Meravigli-Corso Magenta, fino a via Torino. Precisamente in via Orazio all'angolo con via Caminadella, a due passi dal liceo classico «Alessandro Manzoni», una volante di passaggio ha notato cinque giovani che discutevano animatamente e uno di loro che indicava ai poliziotti di fermarsi, come se fosse in difficoltà. Quando gli agenti si sono avvicinati, infatti, due ragazzi, dai tratti nordafricani, si sono subito dati alla fuga. A ricostruire quanto era appena accaduto è stato il 13enne che aveva richiamato l'attenzione della polizia. Il giovane ha raccontato di essere stato avvicinato insieme ai due amici, coetanei, da due ragazzi marocchini «sui 16 anni e mai visti prima» che li avrebbero avvicinati davanti al negozio «Fnac» di via Torino. I due giovani nordafricani, a quel punto, avrebbero minacciato i ragazzi con un coltello, costringendoli a seguirli fino a un certo punto nella vicina via Orazio. Qui, forse per rapinarli, li avrebbero messi spalle al muro, ma prima che potessero farsi consegnare soldi e cellulare, è intervenuta la volante che ha messo in fuga i baby rapinatori stranieri. Le versioni dei fatti dei tredicenni, però, sembrano non convincere del tutto la polizia. Ci sarebbero versioni discordanti sull’accaduto: tra gli adolescenti italiani, infatti, qualcuno avrebbe detto a mezza voce che i nordafricani non erano perfetti sconosciuti. E che, prima della supposta tentata rapina, i due gruppetti avrebbero fatto un lungo pezzo di strada insieme lungo via Torino. In perfetto accordo.