Baby gang Giovane peruviano ferito a coltellate: adesso è caccia a una banda di connazionali

È un peruviano di 17 anni il ragazzo che è rimasto ferito alla testa e a una mano con una bottiglia rotta da quattro connazionali durante una stranissima lite scoppiata ieri mattina alle 8.30 in via Crescenzago da 4 suoi connazionali. Il minore è stato colpito al braccio e all’addome, è stato ricoverato al San Raffaele ma non è in pericolo di vita. Non si conoscono ancora i motivi dell’accoltellamento. Una vicenda ancora poco chiara e sulla quale la polizia sta indagando con attenzione: non si tratterebbe infatti di una vera e propria rissa tra ubriachi, come nella maggior parte di casi del genere. Agli investigatori il giovane, che frequenta un liceo scientifico della zona, ha riferito che forse conosceva due degli aggressori. Il giovane è stato soccorso dal personale del 118 e portato al San Raffaele, dove è stato trattenuto in osservazione. In ospedale gli hanno riscontrato ferite, perlopiù tagli, alla spalla destra, al gomito sinistro e all’addome. Restano ignoti per il momento le motivazioni che hanno condotto alla lite, se di lite si tratta davvero. Per quel che riguarda i tre aggressori alcuni testimoni li hanno visti fuggire verso via Porpora dove hanno fatto perdere le loro tracce.