Baby gang a Quarto Oggiaro Quindicenni picchiati e rapinati

Bottino: 170 euro e telefonini. Fermato studente incensurato

Baby gang in azione a Quarto Oggiaro. Quattro ragazzini quindicenni sono stati affrontati da alcuni coetanei e rapinati dei cellulari e di 170 euro in contanti. Questo il bottino della rapina messa a segno nel pomeriggio di ieri in via Carlo Amoretti 1, a Milano. Le vittime sono state minacciate prima verbalmente e poi strattonate con forza. Subito è scattato l’allarme e sul posto sono arrivati gli uomini di una volante che hanno fermato un sedicenne, studente, incensurato.
È accaduto intorno alle 14.45 nei pressi della stazione di Quarto Oggiaro. I quattro ragazzi italiani, tutti minorenni, vengono avvicinati da tre giovani, uno dei quali descritto come un extracomunitario, che li minacciano e dopo averli anche aggrediti si fanno consegnare soldi e telefonini. Una delle vittime viene colpita al volto da un pugno ma fortunatamente senza conseguenze. I quattro derubati fuggono poi verso il centro commerciale Metropolis e qui danno l'allarme alla polizia. Gli agenti delle volanti, insieme a quelli del commissariato di zona, poco tempo dopo fermano uno dei presunti rapinatori, un minorenne italiano, riconosciuto dai ragazzi per una vistosa cicatrice al volto. Ora si cercano gli altri della banda. sempre ieri un giovane è stato rapinato nel parco Sempione. È successo intorno alle 18.05 in via Paleocapa. Davide 20enne è stato avvicinato da un nordafricano mentre camminava nel parco. Il malvivente lo ha minacciato con un coltello e si è fatto consegnare il cellulare e circa 70 euro. Poi è fuggito.