Baby gang Tredicenni rapinati da coetanei

Circondati da un branco di coetanei, due tredicenni sono stati costretti a consegnare i cellulari. La banda, poi descritta come «interetnica», si è subito dileguata, evitando per un soffio l’intervento della polizia. L’aggressione l’altro giorno intorno alle 18.30 quando Alessandro e Marco, entrambi del ’95, stavano percorrendo via don Rodrigo, al Torretta, diretti a casa. Improvvisamente sono stati circondati da una quindicina di altri ragazzini, anche loro grosso modo sui tredici anni. Ulteriore particolare fornito poi dalle vittime, la baby gang era composta da giovanissimi dai tratti sia asiatici che italiani. Perentoria la loro richiesta di consegnare i telefonini, subito assecondata, quindi la fuga e la telefonata al 113. Al loro arrivo, gli agenti hanno trovato i ragazzini con i genitori, degli aggressori nessuna traccia.