Baby in pasta

Allan Bay, dopo tre volumi di ricette per i grandi, due di cucina italiana e uno dedicato alle cucine del mondo intero, per Feltrinelli ha curato Cuoco me ovvero sia Cucino io detto però come potrebbe dirlo un bambino. Sono «50 ricette per imparare a cucinare senza farsi male, incendiare la casa, finire al pronto soccorso o avvelenare i genitori». Dalle pizzette per la festicciola al castagnaccio, dalla pizza tonnata al vitello tonnato, dai maccheroni dei topolini voraci alle cotolette di pesce persico passando per le polpette del drago sputafuoco, le vengole fagiolose e le uova col trucco. Tutto da cucinare sempre accompagnati da un mozzo, da un adulto che sorvegli e vigili, pronto però a ubbidire allo chef in erba. Il mozzo può essere un genitore, una nonna, uno zio, la baby-sitter, basta che sia un adulto simpatico e, soprattutto, molto paziente.