Baby-prostituti: due anni ai clienti

La quinta sezione penale del tribunale ha condannato Giacomo Cerotto, ex carabiniere di Bergamo di 47 anni, e Giuseppe Storti, cremonese di 42 anni, per atti sessuali con minori dietro pagamento di somme di denaro (prostituzione minorile), ritenendoli clienti di un giro di prostituzione maschile romena nella zona di Piazza Trento. La pena per Cerotto è stata di un anno e 8 mesi, mentre per Storti di un anno e 8 mesi per prostituzione minorile e 4 mesi per ricettazione di tre cellulari. Uno dei ragazzini vittime dello sfruttamento, che si è costituito parte civile attraverso l’avvocato Chiara Belluzzi, ha ottenuto un risarcimento di 10 mila euro. «Questa sentenza permette di voltare pagina definitivamente con questa vicenda» ha commentato il legale, spiegando che il suo assistito - da poco maggiorenne - ora lavora come operaio e vive in una comunità protetta.