Baby rom in Centrale: borseggio in diretta

Eccoli, sorpresi in azione i giovanissimi predatori della stazione Centrale, immortalati dall’obiettivo della macchina fotografica. Sono piccoli rom, solitamente sotto i 14 anni e dunque non punibili per legge. Sono piccoli artisti del borseggio e infatti nelle foto si vede un’ignara passante seguita dal ragazzino che, sincronizzando il passo, riesce a starle dietro come un’ombra e ad aprire tasche e tasconi in cerca di cellulare e soldi. Nei pressi, pronti a intervenire, i complici. La tecnica però si adatta alle circostanze, anche se il trucco preferito rimane quello della finta elemosina. In tre o quattro circondano la preda, solitamente una donna sola sorpresa in stazioni ferroviarie o in metropolitana, la strattonano, la tirano per la giacca, chiedono con insistenza una monetina. E nel frattempo uno di loro infila la mani nella borsa.