Baciato due volte dalla Fortuna: vince tre milioni al Lotto

È successo a un imprenditore francese a distanza di quindici anni. Aveva una chance su un bilione

Quindici anni dopo, tocca ancora a lui: vincitore al lotto nel 1996 di 18.818.305 franchi (pari a 2,860 milioni degli attuali euro), un abitante - ovviamente celato dietro l'anonimato più stretto - della regione dell'Herault, nel sud della Francia, ha rivinto. Evento «rarissimo», dicono alla Francaise des Jeux, che organizza le estrazioni dei numeri dal 1976.
È vero che l'uomo ha raccontato di aver giocato al Loto (il Lotto francese) tutte le settimane fin da quella lontana data di 35 anni fa, e di investire nel gioco un migliaio di euro al mese, ma azzeccare i sei numeri giusti per due volte di seguito è ai confini della realtà. Gli statistici si sono messi al lavoro: stavolta il «Gastone» di Francia è stato l'unico giocatore a indovinare la combinazione di sei, e la probabilità è pari a 1 su 19 milioni. Ma per uno stesso giocatore, indovinare due volte la combinazione di sei equivale a una chance su un bilione (un bilione sono un milione di milioni).
Cinquantenne, imprenditore nell'industria, il bivincitore non si è montato la testa: «Sono molto felice, ma stavolta mi ha fatto meno effetto di 15 anni fa». Allora, dice, investì i soldi negli affari. Stavolta pensa alla famiglia: «Voglio garantire un patrimonio ai miei due figli».